lunedì 15 luglio 2013

lettera aperta


Ieri sera sono stato a Buti, 5-6km da qua. Posso andare a Buti via monte senza neanche passare da Calci, per dire. Buti ha l'aspetto di un paese vero, le case di pietra e i vicoli intricati. A Buti c'è il teatro Francesco di Bartolo. A Buti c'è un alimentari aperto fino a mezzanotte, anche d'inverno.
A Buti sotto il cielo estivo rieccheggiavano i numeri della tombola dal microfono del Circolo Primo Maggio. A Buti ieri sera suonavano Maurizio Geri e Riccardo Tesi e un Quartetto Vocale Corso in una piazzetta antica in cima in cima, gratis. Tante digitalone con gli zoomoni, facce simpatiche, pubblico misto. A Buti ieri sera mi sono sentito in Italia, nello stretto e nella cultura.

A Calci una cosa simile non sarebbe fisiologicamente e antropologicamente possibile.
Troppa finezza, troppa idea con concetto. Poi penso, caro sig. Sindaco, che non è proprio esatto. Maurizio Geri per esempio al Circolo ci ha suonato due volte e per il ridicolo compenso di euro 200, tutte le due. Maurizio Geri venne che Lucio Dalla era morto da nemmeno una settimana e tra un pezzo ed un altro accennò a suonare Piazza Grande e a chi tra noi ha avuto la fortuna di esserci gli si alzarono i peli sulle braccia ed ancora se lo racconta.
Maurizio Geri non ha fatto storie a suonare con il nostro impianto scassato e ha fatto un soundcheck di 10 minuti. Maurizio Geri con la sala piena zeppa era preoccupato se il concerto fosse andato bene, Maurizio Geri nel nostro piccolo.
Ultima cosa, cari Sindaco e Assessori, come potete ben vedere in questa lettera non ci sono pallottole ma c'è la firma: la mia.

7 commenti:

  1. matte sono quella che ora è fa la scassata in cechia. il nervoso ancora la fa da padrona. però non loos o...fare un bel volantino di questo post ??da lasciare a calci e a pisa ??perchè è emblematico del tutto....magari non serve..magari si..magari CI serve... baci da VASLOV

    RispondiElimina
  2. Bella, quando ritorni? perchè de

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Siiiiiii! urgente farne un volantino.
    Forse a Calci si accorgeranno di avere un cuore e qualche rimorso(mannaggia,sono troppo sentimentale?).

    RispondiElimina
  5. E' che nel passare il crinale si è modificato il dna e i butesi alla fine sono risultati assai meglio dei calcesani nella lotta per la sopravvivenza.
    Calci morirà di noia, Buti invece riecheggerà per sempre dei numeri della tombola e vivrà felice dei suoi vicoli stretti, del suo teatro, della sua vita.

    RispondiElimina
  6. il pianete degl 'm'buti

    RispondiElimina
  7. Adesso loro hanno anche una banca in Sardegna che gliene frega dell'Arci di Calci.
    Con i sentimentalismi e la cultura, non si va da nessuna parte, con le piote invece si!

    RispondiElimina