giovedì 9 maggio 2013

Il mito di Italo


A curiosare nella storia di Salvatore Giuliano c'è da mettersi le mani nei capelli. C'è tutto il melodramma italiano, tutti gli attori passati e futuri ( qualcuno ancora vivo fino all'altro ieri ndr ), tutti i libretti ( leggi pure le trame ) e le scenografie. Ed ora che la DC è tornata al governo ( durante i compromessi storici, come insegna il calendario, muore sempre qualcuno: in questo caso è toccato alla sinistra ufficiale, e finalmente aggiungerei, per uno strano caso di suicidio ) ci puoi vedere chiaramente gli ultimi 68 anni passati attraverso questa penisola da buttarsi nel cesso tirando accuratamente la catenella.
Insomma è per via di questo post che ho poi trovato questa foto che giudico oltremodo esplicativa, quanto meravigliosa.

3 commenti:

  1. Corsi e ricorsi:
    -1954,carcere dell'Ucciardone:muore Gaspare Pisciotta,ucciso da un caffè avvelenato.

    -1986,supercarcere di Voghera:muore Michele Sindona per aver bevuto un caffè alla stricnina.

    Sullo sfondo le stesse tragiche,oscure storie della politica italiana,democristiana in particolare.

    RispondiElimina
  2. ma soprattutto ricorsi:
    -Enrico Letta: democristiano
    -Dario Franceschini: democristiano
    -Matteo Renzi: democristiano

    RispondiElimina
  3. Infatti ,a loro, si addice il convento.
    Urge rileggere "Todo modo" di Sciascia.

    RispondiElimina